logo meemira.com

Original news    English    Italian    Albanian   

FIAT 500 - ECCO COME LA GIUDICANO GLI AMERICANI
Autor Roni - 04 febbraio 2011 17:25
  

"La Fiat 500 è sorprendentemente spaziosa. Ma non pensate ai sedili dietro come a un posto in cui accomodare delle persone: quello spazio è strettamente dedicato a borse della spesa che volete assicurare con le cinture di sicurezza". [/b-

]
Non stupitevi del giudizio, siamo in America. Gli standard di abitabilità sono diversi, e così la taglia media della popolazione. Il divertente commento è di "Car and Driver", una delle principali testate motoristiche statunitensi, che ha avuto modo, assieme al resto della stampa locale, di guidare la Fiat 500 nella versione Usa, pronta a essere commercializzata da febbraio. Ecco come l'hanno giudicata.

Lo stile prima di tutto. Su una cosa i colleghi della stampa americana sono tutti d'accordo: la 500 piace, senza se e senza ma. Sentite che cosa scrive "Road&Track", altra rivista leader: "Come la Mini – e a differenza della Toyota Yaris – la 500 ha quella sorta di design appagante e spensierato che rende gratificante guidare una macchina così piccola, al di là di quel che ti può dare in termini di consumi ridotti di carburante". "Cute", "stylish", "enjoyble" sono aggettivi ricorrenti nei-

resoconti della stampa americana. Molto apprezzati anche gli interni, con finiture – come la fascia in tinta carrozzeria sulla plancia – giudicate da categoria superiore. Qualche riserva, da parte di "Car and Driver", sulla qualità percepita di alcuni rivestimenti e di alcuni tasti.

Più comoda di quel che ti aspetti. Quanto allo spazio a bordo, al di là della prevedibile critica sui sedili posteriori che abbiamo riportato all'inizio, la Fiat 500 ha stupito molti. "I sedili anteriori sono ben profilati e molto più comodi di quanto ti aspetteresti su una macchina di quella taglia", fa notare "Road&Track". In effetti, la versione destinata al mercato Nordamericano guadagna sedili diversi da quelli che abbiamo in Europa: leggermente più ampi e con migliore ritenuta laterale. Sono state riviste anche le sospensioni. Ecco che cosa ne pensa "Car and Driver".

Un equilibrio delizioso. "In auto così strette e alte sospensioni morbide facilitano la tendenza al ribaltamento, mentre il passo corto renderebbe scomode sospensioni troppo rigide. La soluzione offerta dalla Fiat rappresenta un equilibrio delizioso, un risultato che assicura un handling sempre sotto controllo senza rinunciare al confort di marcia". Lo sterzo invece è stato giudicato quasi da tutti "troppo leggero", sorprendente visti gli standard americani. "Ma premendo il pulsante Sport sulla plancia lo sterzo si irrigidisce e la risposta dell'acceleratore si fa più pronta", dicono ad "Autoweek". E a proposito dell'acceleratore...

La 500 non è un missile. Sì, parliamo di un'utilitaria, non sono richieste prestazioni da brivido, ma qualche cavallo in più, o quantomeno una coppia migliore, agli americani non sarebbero dispiaciuti. Per "Road&Track" "la 500 non è un missile. Su strade in leggero pendio, come ce ne sono tante negli Stati Uniti, non siamo riusciti a mantenere le 65 miglia all'ora (105 km/h) in terza". E questo nonostante la 500 americana monti il modernissimo 1.4 Multiair che sulla nostra gamma ancora non c'è. Anche per "Automobile Magazine" l'accelerazione da ferma è un po' lenta, "ma una volta che l'auto è lanciata si muove con disinvoltura". "Autoweek" osserva con un tocco d'ironia: "La 500 non è una macchina sportiva, ma c'è potenza a sufficienza da rendere il trasferimento al supermercato un'esperienza divertente".

Stile e prezzo, armi vincenti. Del resto per chi vuole più prestazioni, arriverà l'Abarth nel primo trimestre del 2012. Al momento le carte vincenti dell'utilitaria irtaliana sembrano lo stile, un'economia d'esercizio discreta e un prezzo competitivo. Per questo la stampa americana vede come possibile – seppure ambizioso – l'obiettivo di 50 mila unità vendute l'anno che la Fiat si è data per il mercato nordamericano. Lo sintetizza bene "Autoweek": "Il prezzo e lo stile sono le due principali ragioni per scegliere una 500 anziché una Mini. Il prezzo di listino è di 4.000 euro inferiore a quello di una Mini con pari equipaggiamento". Tutte le 500, fin dall'allestimento base (offerto a 15.900 dollari), montano vetri e specchietti elettrici, chiusura centralizzata, sette airbag, climatizzatore e cruise control. R.L.V./quattroruote.it





Condividi: facebook twitter linkedin myspace technorati yahoo google reddit wikio okno del.icio.us Digg Segnalo
ArchivioArchivio CercaCerca InviaInvia StampaStampa PDFPDF RSSRSS Letture 12164, stampe 19 ©


Meemira.com